Medicina e Mediterraneo

MED E MED onlus

Medicina e Mediterraneo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

27 DICEMBRE 2001

Telemedicina sbarca in Sabina

Create le premesse nel corso di un convegno per un centro all'avanguardia

di POMPILIO BATTISTI

POGGIO Bustone accoglie i massimi esponenti dell'Associazione Med e Med Onlus e si candita a divenire punto mediano per lo sviluppo della Telemedicina nei comuni montani della Provincia di Rieti. E' quanto emerge dalla promessa nata tra l'Assessore Provinciale Vincenzo Rinaldi, il Sindaco di Poggio Bustone Pasqualino Desideri, il Presidente della Pro Loco locale Duilio Mostarda e il Prof. Luigi Gentilini, nel corso del Convegno 'Applicazione della Telemedicina nei Comuni Montani" di sabato scorso. Una sala gremita di persone è stata la dimostrazione del grande interesse suscitato dagli argomenti di innovazione tecnologica trattati e dal disegno di cooperazione sanitaria a favore della collettività che ne discende.

Il Presidente di Med e Med, Ammiraglio Luciano Zappata, ha aperto il dibattito illustrando i fondamenti generativi dell' Associazione senza scopo di lucro da cui derivano pure le linee guida statutarie: «Mare Mediterraneo, per la sua strategica posizione geografica, ha consentito scambi culturali e commerciali, facilitando la diffusione di nozioni scientifiche, mediche ed artistiche. Da queste premesse è sorta, con l'impegno di conservare tale immenso patrimonio, Med e Med Onlus (Medicina e Mediterraneo)». Coinvolgere le generazioni emergenti a stabilire stretti rapporti di collaborazioni mediche dei diversi paesi che gravitano sul Mediterraneo è, secondo gli associati, la condotta operativa più efficace a migliorare le condizioni di vita nel mondo. <<Per raggiungere tali obbiettivi - spiega il Prof Luigi Gentilini - Med e Med si avvale di una struttura telematica internazionale (focal points collegati via internet) grazie alla quale è possibile svolgere attività di Telemedicina in generale, con particolare riferimento alla Teleformazione, Teleconsulto e Teleassistenza. Praticamente un medico on line, con il quale il paziente interagisce trasmettendo immagini radiologiche, istolo fiche, tracciati Ecg e Eeg. La Telemedicina come rimedio all isolamento che le qualità specifiche territoriali e di comunicazione, congiuntamente alla mancanza di adeguate infrastrutture, generano in molti paesi del comprensorio. Il paziente, pur restando a casa, beneficia di una assistenza specialistica e continuativa connettendosi semplicemente a internet. Basta un piccolo investimento economico e un minimo di formazione.